Trieste

La città di Trieste è un crogiuolo di culture: l’Italiana, L’Austro Ungarica e la Slava, tutte quante ben rappresentate nel corso della Storia, relativamente recente, della locale Comunità ebraica. Infatti i primi insediamenti ebraici si ebbero nel 17° secolo e crebbero in maniera costante fino all’inizio del 20° secolo.

E’ stata spesso testimone e protagonista di vicende emblematiche legate alla storia degli ebrei. Nel corso del Novecento, in particolare, la comunità ebraica triestina ha vissuto direttamente e tragicamente il razzismo dei tre sistemi totalitari europei: ha udito per prima l’annuncio dell’introduzione delle leggi razziali fasciste annunciate pubblicamente da Benito Mussolini il 18 settembre 1938 a Trieste; è stata poi sede dell’unico lager nazista in Italia e infine ha accolto e aiutato i tanti ebrei che dall’est Europa raggiungevano Trieste per imbarcarsi alla volta di Israele.

L’itinerario prevede la visita della Sinagoga annoverata fra le più grandi e maestose d’Europa e che è uno degli edifici simbolo della Trieste multireligiosa. Progettata dagli architetti Ruggero e Arduino Berlam ed inaugurata nel 1912, la monumentale Sinagoga rappresenta in modo tangibile l’influenza raggiunta dalla Comunità ebraica nella vita economica e culturale della città agli inizi del ‘900. Visita del Museo della comunità Ebraica di Trieste “Carlo e Vera Wagner”, alla zona il Ghetto e alla la Risiera di S. Sabba unico campo di sterminio italiano.

Altri viaggi che potrebbero interessarti

Durata: 9 giorni / 8 notti

da € 3.300

Articoli che potrebbero piacerti

La prime tracce di una comunità ebraica a Pisa risalgono al 850 d.c.. Questo ne fa la comunità più antica della Toscana e sicuramente una della più antiche d’Italia. Interessante la descrizione di Pisa e della sua comunità fatta nella seconda metà del 13°secolo da Beniamino de Tudela, il famoso geografo ed esploratore ebreo spagnolo. […]

La presenza di una piccola comunità ebraica a Vercelli è documentata fin dal 1446 ma è solo dopo l’emancipazione del 1848 che le sue dimensioni numeriche divennero tali da richiedere la costruzione di un luogo di culto più consono a ospitare oltre 600 persone. Il modesto edificio precedente fu così sostituito da un grande Tempio […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

LaTour I-Talya
Powered by Go World SRL - www.goworld.it

Premio Turismo responsabile Italiano 2011