14 giorni / 13 notti

Nord Est Italia – Montagne, storia e cultura

da € 4900

CREA IL TUO VIAGGIO TROVA AGENZIA
https://www.latouritalya.com/it?p=79
per informazioni: LaTour I-Talya
Via Brecce Bianche 68 - 60013 Ancona
Tel. 0712089301 -

Nord Est Italia – Montagne, storia e cultura

VERONA, la città di Romeo e Giulietta, MANTOVA e FERRARA due perle del Rinascimento, SABBIONETA inclusa nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO in riconoscimento di essere un perfetto esempio di applicazione pratica delle teorie urbanistiche rinascimentali, PADOVA “l’erudita” con una delle le più antiche università del mondo ancora attive dal 1288, la magica VENEZIA, con la sua laguna e arcipelago, piccoli e appartati borghi che sembrano congelati nel tempo, ma dove la vita ebraica prosperava. Bellissima Sirmione e il Lago di Garda, dove si può godere della sua bellezza naturale ammirando alcuni dei più famosi paesaggi italiani e facendo un tuffo nella storia (Mussolini aveva il suo quartier generale qui dopo l’armistizio italiano nel 1943) e, ultimo ma non meno importante, MILANO, la New York italiana e capitale mondiale della moda, con il suo fascino, bellezza e glamour unici.

Questo tour richiama i “Grand Tour” del XVII sec. Quando il viaggiatore per raggiungere le bellezze delle città d’arte doveva attraversare luoghi incantevoli: un mix di storia, cultura, arte, paesaggi e natura.

Dopo aver visitato le meraviglie italiane, foste interessati a proseguire il vostro viaggio in Israele abbiamo una forte partnership con il tour operator GO ASIA (https://www.goasia.it/destinazioni/israele/).

LUOGHI VISITATI:

Verona; Mantova; Sabbioneta; Pomponesco; Ferrara; Padova; Venezia; Lago di Garda; Dolomiti (Canazei); Milano.

ELEMENTI DISTINTIVI DEL TOUR (EDT):

1) Siti ebraici;

2) Città d’arte;

3) Borghi nascosti;

4) Natura/paesaggi;
5) 2a Guerra Mondiale;

6) Glamour/shopping

1° giorno

Domenica: Venezia Aeroporto – Verona

Arrivo dei partecipanti in aeroporto a Venezia. Trasferimento a Verona, check-in in hotel. Questa prima giornata inizia con una breve visita guidata della città. Si visiteranno le principali attrazioni del centro storico come l’Arena, situata in Piazza Bra e San Zeno Maggiore che insieme all’Arena sono i due monumenti più famosi di Verona. Proseguimento della visita con la Piazza delle Erbe, la Loggia del Consiglio, la Casa di Giulietta e Romeo e la Sinagoga di Verona, una delle più grandi del Nord Italia, è un edificio di grande fascino e rara bellezza, che conserva integri gli originali arredi e le decorazioni ottocenteschi. In serata rientro in hotel e pernottamento.

2° giorno

Lunedì: Verona – Mantova – Verona

Prima colazione in hotel e partenza per Mantova. All’arrivo, incontro con la guida locale e inizio della visita della città. Visiteremo il Ponte e il Castello di San Giorgio, Piazza Sordello, Duomo, Palazzo Ducale (Biglietto Incluso), il Teatro Scientifico, Piazza delle Erbe, Palazzo Te (biglietto incluso). Visita all’importante Ghetto ebraico e alla Sinagoga. La comunità ebraica di Mantova è una delle più antiche e importanti di Italia. Mantova è stata una città ebraica: oggi rimangono poche testimonianze della cultura ebraica a Mantova, ma è ancora possibile effettuare un tour della città a ricerca delle ultime tracce rimaste. A Mantova questa comunità prende vigore a metà del Cinquecento. Purtroppo oggi del ghetto non resta quasi nulla: è rimasta solo una delle sei grosse sinagoghe che erano nell’area del vecchio ghetto. All’inizio nel ‘500 ce n’erano almeno 12. La Sinagoga “Norsa-Torrazzo” prende il nome da una delle più antiche famiglie ebraiche di Mantova: i Norsa ed è stata dichiarata monumento nazionale, è l'unica rimasta delle sei che originariamente costituivano e vivacizzavano la vita religiosa e cultura ebraica della città. In serata rientro a Verona e pernottamento.

3° giorno

Martedì: Verona – Sabbioneta – Pomponesco - Verona

Prima colazione in hotel, partenza per Sabbioneta, la “piccola Atene” padana, vera “città ideale” cinquecentesca nata da uno di quei sogni che ci rendono così caro il Rinascimento, è in realtà una “piccola Roma”, ideata dal principe-mecenate Vespasiano Gonzaga Colonna sul modello delle antiche città romane. La visita di questo paese inizia con Porta Vittoria e si prosegue fino al Palazzo Ducale, Palazzetto del Cavalleggero, chiesa dell’Assunta, palazzo della Ragione, piazza San Rocco, chiesa di San Rocco e la Sinagoga (1824), nella cui volta a vela si conservano gli stucchi realizzati dallo svizzero Pietro Bolla (1840). Da piazza Ducale arriviamo presto al Teatro all’Antica (1588-90), Palazzo Giardino. Si continua poi per Pomponesco, un paese di prospettive visuali che rimbalzano dal fiume alla piazza, dai filari di alberi ai portici, dalle siepi ai muri. La planimetria ortogonale delle vie rispecchia l’intervento urbanistico programmato da Giulio Cesare Gonzaga sul finire del XVI secolo: l’impianto prevedeva un’espansione dall’area del castello lungo due direttrici perpendicolari, con quattro borghi simmetrici ancora oggi leggibili, avendo mantenuto i loro volumi nonostante manomissioni varie. Le corti chiuse agli angoli di tale perimetro dimostrano la rilevante attività agricola del territorio. Caratteristico per il palazzo comunale e la chiesa arcipretale di Santa Felicita e dei Sette Fratelli Martiri. La visita a palazzo Cantoni, appartenuto a una delle più importanti famiglie israelite del paese, si prolunga al piccolo cimitero ebraico dove riposa lo scrittore Alberto Cantoni (1841-1904) la cui originalità fu messa in luce da Benedetto Croce, Luigi Pirandello e Riccardo Bacchelli. Cantoni era legato al paese natale come il suo amico pittore Gerolamo Trenti (1824-98), uno tra i più noti esponenti del paesaggismo lombardo dell’Ottocento. In serata rientro a Verona e pernottamento.

4° giorno

Mercoledì: Verona – Ferrara – Verona

Prima colazione in hotel, partenza per Ferrara. Incontro con la guida e inizio della visita della città. La visita dell’intera giornata porterà alla scoperta del quartiere medievale di Ferrara il quale conserva le memorie di una comunità ebraica tra le più antiche d’Italia e del ghetto in cui essa venne segregata dal 1627 all’Unità d’Italia. Via Mazzini era la strada principale dell'antico ghetto, dove un tempo si concentravano i negozi degli ebrei e i vecchi edifici che hanno mantenuto la loro struttura originaria. Al suo imbocco verso la piazza della Cattedrale vi era uno dei cinque cancelli di chiusura del quartiere e in alto, tra i due archi, una lapide ricorda l'istituzione del ghetto. Via Vignatagliata, Via Vittoria e Piazzetta Isacco Lampronti costituivano il quartiere ebraico, con vecchi edifici: case in cotto, alcune disadorne altre con portali riccamente decorati o con balconcini in ferro battuto, la scuola ebraica dove Bassani insegnò durante la segregazione razziale, il vecchio forno delle azzime, l'asilo e l'ospizio. Al n. 95 di Via Mazzini si trova la Sinagoga: fin dal 1485 il ricco banchiere romano Ser Samuel Melli aveva acquistato una grande casa e l'aveva donata agli ebrei ferraresi perché ne facessero la sede delle loro istituzioni. La casa intatta, serve tuttora da centro della vita dell'ormai piccola comunità locale. Accanto al portone d'ingresso si notano due lapidi, il ricordo tangibile delle terribili persecuzioni razziali; ad esse di riferisce una delle prime Storie Ferraresi di Giorgio Bassani, una lapide in via Mazzini. Fra gli ambienti interni più importanti, vi è l'ex Tempio Tedesco (Ashkenazita), ora utilizzato per le cerimonie più solenni. L'ex Tempio italiano è oggi un elegante e ampio salone usato per conferenze e celebrazioni comunitarie. L'Oratorio Fanese è un piccolo tempio del sec. XIX, comunemente usato per i riti del sabato. In serata rientro a Verona e pernottamento.

5° giorno

Giovedì: Verona – Padova –Venezia

Prima colazione in hotel. Partenza per Padova. Attualmente la comunità ebraica di Padova può contare su circa 200 persone ma in passato è stata ben più popolosa e molti membri della società si sono saputi distinguere in ruoli di grande importanza e prestigio. L’epoca d’oro della Padova ebraica si ebbe agli inizi del Novecento, fino alle leggi razziali del 1938 quando molti degli esponenti della comunità ricoprivano posizioni di prestigio nella società e ruoli di vertice della classe dirigente tra cui: Giacomo Levi Civita, parlamentare e sindaco di Padova (1904-1910), Leone Romanin Jacur, politico e parlamentare, Leone Wollemberg, economista e deputato, Vittorio Polacco, giurista rettore universitario e senatore ed altri. All’arrivo incontro con la guida e inizio della visita guidata della città. Visita della Cappella degli Scrovegni (biglietto incluso). Passando per Via VIII Febbraio si arriverà fino all’Università per proseguire poi fino a Piazza delle Erbe, Palazzo della Ragione, il Duomo, Piazza dei Signori, Prato della Valle e arriveremo al Museo Ebraico. Il Museo della Padova Ebraica si trova quindi all’interno dell’area che delimitava l’antico ghetto ebraico della città, un’area angusta in cui la comunità ebraica fu costretta a vivere dal seicento fino all’arrivo di Napoleone che decretò l’abbattimento delle porte nel 1797. Dopo aver visitato il Museo della Padova Ebraica e passeggiato per le strette e suggestive vie dell’antico ghetto di Padova è possibile visitare anche la Sinagoga di Padova. L’unica della città rimasta aperta per le celebrazioni religiose della comunità ebraica di Padova e per le visite guidate. Visita al cimitero ebraico il quale conserva tombe di grandi rabbini e studiosi. Durante la visita nel pomeriggio si effettuerà una sosta allo storico caffè Pedrocchi (biglietto incluso); uno dei simboli di Padova, luogo eletto per la degustazione del caffè e della cucina. Riconosciuto come la sede più esclusiva del centro della città dove realizzare gli eventi più importanti e spettacolari. In serata trasferimento a Venezia, sistemazione in hotel e pernottamento.

6° giorno

Venerdì: Venezia

Prima colazione in hotel, resto della giornata libera e a disposizione per i preparativi per lo Shabbat.

7° giorno

Sabato: Venezia

Prima colazione in hotel, giorno libero. La serata sarà allietata da una passeggiata per i calli di Venezia, caratteristici vicoletti dove sarà possibile fermarsi per vedere negozietti tipici e fare shopping.

8° giorno

Domenica: Venezia – Sirmione

Prima colazione in hotel e partenza alla volta di Sirmione. Check-in in hotel. Incontro con la guida e breve visita di questo borgo che caratterizza il Lago di Garda. Al termine della visita tempo libero per relax, attività individuali o utilizzo della SPA. In serata sistemazione in hotel a Sirmione e pernottamento.

9° giorno

Lunedì: Sirmione

Prima colazione in hotel e incontro con la guida per l’escursione in battello sul lago. Ci si imbarca sul traghetto che porta alla scoperta di Rocca di Manerba, imponente scogliera del basso Garda, passando poi davanti all’Isola di San Biagio, l’Isola del Garda, isola privata dei conti Borghese-Cavazza e si proseguirà poi verso la magnifica Costa Romantica, tra Salò e Gardone Riviera, dove è presente un estasiante mix di architettura e natura. In seguito si attraversa il lago e si raggiunge la bellissima Punta San Vigilio, pittoresca e romantica penisola. Arriva al Golfo di Garda, con Villa Canossa. Il tour termina facendo ritorno a Sirmione. Rientro in hotel e pernottamento.

10° giorno

Martedì: Sirmione - Canazei

Prima colazione in hotel e partenza alla volta di Canazei. Check-in in hotel. Intera giornata dedicata al relax. L’hotel, si trova in una posizione panoramica e centrale a Canazei, in Val di Fassa nelle Dolomiti del Trentino, paradiso invernale per gli amanti dello sci grazie alla vicinanza agli impianti di risalita (ca. 150 m.) della famosa ski-area Belvedere, Col Rodella, Pordoi, collegata al rinomato circuito Sellaronda. Canazei è una località turistica a poca distanza dai passi Pordoi, Sella e Fedaia, fa parte del comprensorio sciistico Dolomiti Superski, che conta un gran numero di piste da discesa. Una funivia sale alla terrazza panoramica di Punta Rocca sulla Marmolada con tappa al Museo Marmolada Grande Guerra 3000M, completo di mostre sul primo conflitto mondiale. Il Sasso Pordoi regala panorami che arrivano fino alle Alpi svizzere e austriache.

11° giorno

Mercoledì: Canazei – Dolomiti – Canazei

Prima colazione in hotel, escursione intera giornata alle Dolomiti. Le Dolomiti, anche dette Monti pallidi, sono un insieme di gruppi montuosi delle Alpi Orientali italiane, a sud della catena principale alpina, comprese tra Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli, tra le province di Belluno, Bolzano, Trento, Udine e Pordenone. Durante l’escursione soste per merende e snack. In serata rientro in hotel a Canazei e pernottamento.

12° giorno

Giovedì: Canazei – Milano

Prima colazione in hotel e partenza per Milano. Incontro con la guida e inizio della visita della città. Milano, capitale mondiale della moda e del design, è una metropoli del Nord Italia ed è capoluogo della Lombardia. Sede della Borsa Italiana, è un polo finanziario famoso anche per i ristoranti e i negozi esclusivi. Il Duomo in stile gotico e il convento di Santa Maria delle Grazie, che ospita l’affresco “L’Ultima Cena” di Leonardo da Vinci (biglietto incluso), testimoniano l'eredità artistica e culturale della città. Visita alla Sinagoga centrale di Milano, edificata nel 1892, ricostruita nel 1947 ed ancora ristrutturata nel 1997, è il principale luogo di culto della comunità ebraica di Milano. Dal 1993 ha preso il nome di Tempio centrale Hechal David u-Mordechai. Tempo libero per acquisti e shopping. In serata sistemazione in hotel e pernottamento.

13° giorno

Venerdì: Milano

Prima colazione in hotel e continuazione delle visite della città. In serata rientro in hotel e pernottamento.

14° giorno

Sabato: Milano – rientro

Prima colazione in hotel e trasferimento in aeroporto. Fine dei servizi.

Quote per persona, a partire da:

Partenza2 partecipanti4 partecipanti6 partecipanti
DoppiaDoppiaDoppia
Dal 1 Gennaio 2022 al 31 Dicembre 2022€ 7.800€ 5.700€ 4.900

Note

ATTIVITA’ OPZIONALI (questi sono solo degli spunti, siamo aperti a gestire qualsiasi richiesta):

1)GARDALAND (notte a Sirmione o a Verona);
2)VICENZA, città rinascimentale (notte a Verona o a Venezia);
3)SHOPPING DAY IN UN OUTLET IN VENETO (notte a Verona);
4)Possibilità di arrivare da Padova a Venezia in battello lungo la riva del Brenta (10 ore);
5)VENEZIA BY BOAT, incluso Chioggia, Murano, Burano, Torchiello, il Lido;
6)LAGO DI COMO;
7)SONCINO: visita all’antica tipografia ebraica, Borgo e Castello;
8) BERGAMO E CRESPI D’ADDA.
9)CONCERTO ALL’ARENA DI VERONA o A “LA SCALA” DI MILANO;
10)GITA IN BICI LUNGO IL LAGO DI GARDA;
11)LEZIONE DI CUCINA;
12)PASSEGGIATE IN MONTAGNA (DOLOMITI CANAZEI).

 

SERVIZI OPZIONALI:

1) ASSISTENZA E TRANSFER PRIVATO arrivo/partenza Venezia centro: 400€ totali. Consigliamo questa soluzione per avere un assistente ed una barca privata che vi renderà estremamente più comodo l’arrivo al vostro hotel a Venezia e la partenza dallo stesso. In questa maniera si evitano i vaporetti affollati e gli spostamenti con la valigia attraverso calli e ponti veneziani.

2) PASTI KOSHER: a partire da 1.190€ a persona. Trattamento di pensione completa con pasti kosher certificati, preconfezionati, in tutte le giornate del viaggio.


La quota comprende

  • Bed & Breakfast in camera doppia Superior o De Luxe in hotel 4 stelle o superiore
  • pick-up e drop off in aeroporto
  • trasporto per tutte le destinazioni in minivan di lusso privato
  • biglietti d’ingresso (dove specificato) delle principali attrazioni
  • attività ed escursioni incluse nel programma
  • guide professionali in privato in lingua italiana o inglese
  • assicurazione medica e bagagli.

La quota non comprende

  • Voli e tasse aeroportuali
  • assicurazione annullamento volo
  • snack e pasti se non altrimenti specificato
  • tasse di soggiorno
  • biglietti di ingresso da acquistare sul posto
  • tratte in taxi per brevi spostamenti dentro le città
  • ulteriori “Itinerari” e “Attività” disponibili a pagamento
  • spese di carattere personale e quanto altro non menzionato nella voce “La quota include”.
Altri viaggi che potrebbero interessarti
Articoli che potrebbero piacerti

Le prime presenze ebraica nella città risalgono al 1145, ma è nel 500 che la comunità conosce la sua maggiore crescita.  Infatti in questo secolo vi furono fondate bel 12 sinagoghe, chiamate “Scholae”, che fungevano sia come luoghi di culto che appunto come “scuole”, quelle che chiameremmo oggi “yeshivot”. Tutte e 12 furono distrutte nel […]

La presenza ebraica risale alla fine del XIII secolo. La Comunità visse in condizioni relativamente tranquille dedicandosi al commercio e al prestito di denaro. Il passaggio della città alla Repubblica di Venezia (1405) determinò un progressivo inasprimento delle condizioni. Rimase tuttavia permesso agli ebrei di laurearsi presso la prestigiosa università della città, sia pur con […]

Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

LaTour I-Talya
Via Brecce Bianche 68 - 60013 Ancona

Premio Turismo responsabile Italiano 2011